L’Ipermetropia è un difetto visivo caratterizzato da una visione offuscata degli oggetti vicini e da una visione nitida degli oggetti lontani.Questo difetto della vista può dipendere da tre cause distinte: cornea e cristallino hanno un minor potere rifrangente; la lunghezza del bulbo oculare è inferiore minore rispetto a condizioni normali; diminuzione della densità ottica del cristallino, con conseguente depotenziamento di esso. Inoltre si distingue l’ipermetropia latente, situazione in cui il cristallino è in grado di autocompensare il difetto e Ipermetropia manifesta, quando il soggetto avverte come indispensabile una correzione.

L'OCCHIO IPERMETROPE

L’ipermetropia si corregge con lenti sferiche positive, il cui effetto ottico fa convergere i raggi luminosi in un punto definito, riportando l’immagine a fuoco sulla retina. Ciò che si osserva indossando lenti positive risulta più grande rispetto alle dimensioni reali e ciò è determinato dal potere ingrandente, caratteristico di questa correzione.